Alice e i Diari

Titolo strano per un “noi+voi”, visto che di solito sono tutti intitolati “a casa di…” con l’iniziale puntata per mantenere l’anonimato. Ma in questo caso non c’è davvero alcun bisogno di anonimato: l’Alice in questione la conoscete tutti. Ebbene sì, sto parlando proprio di Alice nel Paese delle Meraviglie! No, questa volta non sono finita nella tana del Bianconiglio per dare un nuovo look alla sua vecchia sedia a dondolo. Ma sono finita alla festa di compleanno di Alice (e intendo proprio quella di compleanno, non quella di non-compleanno!).
In occasione dei 150 dalla nascita di questo fantastico personaggio, la mia amica Giulia, appassionata da sempre di Alice e Carroll, ha organizzato una mostra a tema con la sua fantastica collezione privata fatta di tanti, tantissimi libri (edizioni italiane e straniere, antiche e recenti, illustrate e pop up… Vi dico solo che non c’è stato spazio a sufficienza per esporli tutti!) insieme a fotografie, oggettistica e filmati…
A tre giorni dall’inaugurazione Giulia mi chiama, chiedendomi di aiutarla a montare della carta da parati. Poi mentre sono lì, nel vedere tutte quelle belle cose, scatta qualcosa: senza alcun progetto, ma solo con la voglia di aiutare Giulia a valorizzare la sua bellissima collezione, iniziamo ad improvvisare, ad aggiungere questo, a spostare quello… Senza nulla con noi che non la prima striscia di carta da parati incollata male, qualche metro di carta adesiva, un paio di forbici e il tempo più tiranno dell’orologio da taschino del Bianconiglio. Quello che si può definire, un vero styling-express!

QUATER 1

Scrivo questo post per due motivi. Il primo è promuovere una mostra davvero carina che si tiene nella mia città. E l’altro motivo è che anche questa esperienza dimostra quello che asserisco da sempre e cioè che: BASTA POCO!
Basta davvero poco per dare un tocco in più, ad una mostra come ad una casa. Perché cos’è in fondo l’arredamento se non un allestimento?
Scegliete uno o due fili conduttori per ogni stanza (possono essere i colori, così come un tema o una forma o tutte e tre le cose). Provate a guardare con occhi diversi quello che già avete (e che magari state per buttare) e pensate a come poterlo adattare al vostro filo (con una pennellata di colore, modificando o esaltando un dettaglio, sostituendo una parte, cambiando la destinazione d’uso…).
Insomma, sciogliete la mente e slegate le mani: e cominciate a decorare!

P.S.
Trovate la mostra Buon Compleanno Alice presso la biblioteca Malatestiana di Cesena fino al 10 gennaio. Andate a visitarla: c’è anche un po’ dei Diari dentro! (e ricordate: sharing is caring : usate #buoncompleannoalice)

P.P.S.
A Giulia: quand’è che le organizziamo anche una festa di BuonNonCompleanno?! Con un po’ più di tempo e materiale a disposizione, le organizziamo una festa da paura! 😉

2 pensieri su “Alice e i Diari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *